Ceppi in produzione:

specie fungine più coltivate e conosciute nel mondo.

FUNGO PLEUROTUS (pleurotus ostreatus)

Il fungo “Pleurotus Ostreatus”  è una  delle specie fungine più coltivate e conosciute nel mondo. E’ conosciuto con diversi nomi: “orecchietta”, “fungo ostrica”, “gelone” , in Veneto è la “sbrisa” , il suo nome deriva dalla parola latina “ostrea” che significa fungo ostrica . La forma del cappello infatti richiama vagamente quella di una conchiglia, e può raggiungere il diametro di 20 cm con un colore variabile dal grigio azzurro al grigio più scuro. Le lamelle sono abbastanza fitte e scendono per buona parte del gambo, che è corto e pieno, con carne molto soda e compatta. Il Pleurotus Ostreatus cresce in gruppo sui ceppi e sui tronchi d’albero preferendo i pioppi, i salici e i gelsi, compare in colonie dall’inizio dell’autunno fino all’inverno e alla primavera e non teme troppo le temperature rigide dell’inverno; da qui il nome di “gelone”.

E’ probabilmente il fungo che viene coltivato con maggior successo in ambito industriale, secondo solo al champignon. Per una coltivazione intensiva si utilizzano serre opportunamente atttrezzate, con la possibilità di controllare la temperatura e l’umidità ambientale, per fornire condizioni ottimali per la crescita naturale e in salute del fungo, indipendentemente dalle condizioni climatiche esterne.

E’ possibile trovarlo in commercio in tutti i periodi dell’anno, e per la sua carne saporita e delicata è versatile per molte ricette.

Già da anni , a seguito di vari studi effettuati sia in America che in Cina e Giappone dove i funghi sono utilizzati in associazione alla chemioterapia per fornire sostegno ai meccanismi di difesa dell’organismo, si è riscontrato che i polisaccaridi, di cui il fungo pleurotus è ricco, stimolano il sistema immunitario che rallenta la crescita dei tumori. Una dieta contenente il 5/10 % di Pleurotus contrasta l’arteriosclerosi perchè abbassa il colesterolo alto, contribuendo alla prevenzione dell’infarto. E’ dotato di una notevole azione antiossidante e antinfiammatoria.

FUNGO PLEUROTUS “GIALLO” (Pleurotus Cornucopiae)

Il Pleurotus Cornucopiae è più conosciuto con il nome comune di “Corno dell’abbondanza” , “ fungo d’oro” o “gialletto” per il colore caratteristico giallo citrino del suo cappello che può raggiungere i 10 cm  e per la forma profondamente imbutiforme .

E’ un fungo che cresce spontaneo sul legno di varie latifoglie, soprattutto nel periodo tra maggio e luglio, talvolta prolungando la fruttificazione per tutta l’estate e l’autunno (specialmente se viene innaffiato).

E’ presente sul mercato ortofrutticolo soprattutto come fungo di coltivazione, spesso associato nella confezioni di misto-funghi, per il suo colore allegro e per il gusto particolare.

Il Pleurotus Cornucopiae si presta, nell’utilizzo gastronomico, per gli umidi e per accompagnare le carni,  per condire la pasta o realizzare ottimi risotti; ha un sapore molto gradevole ed è ottimo anche da solo.

FUNGO PIOPPINO (Acrocybe aegerita)

“L’acrocybe aegerita”, conosciuto  comunemente come piopparello o pioppino, deriva dal greco “algeros” che significa “pioppo”.

Infatti cresce in natura su tronchi di molte latifoglie, specialmente di pioppo, olmo, sambuco, con tempo mite ed umido, dalla primavera all’autunno inoltrato.

Il cappello del pioppino può raggiungere le dimensioni massime di 10/14 cm di diametro; di colore marrone scuro da giovane, tende a schiarirsi durante la crescita fino a raggiungere tonalità più chiare.

E’ uno dei più gustosi, profumati e apprezzati  funghi commestibili.

Grazie al gusto deciso e aromatico, si presta a molteplici ricette ed accostamenti, ed è adatto anche alla conservazione sotto’olio.

Privacy policy